QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 19°31° 
Domani 18°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 20 giugno 2018

Attualità martedì 12 dicembre 2017 ore 10:00

Oltre 200 studenti in visita alle ditte conciarie

Nel 2017/2018 il progetto “Amici per la pelle” ha portato in concerie e calzaturifici gli alunni delle scuole medie del territorio del Cuoio



SANTA CROCE — Più di 200 gli studenti delle classi seconde medie del distretto conciario che hanno visitato impianti industriali, concerie e calzaturifici nell’ambito del progetto Amici per la Pelle, edizione 2017\18: sono gli alunni delle scuole medie di Santa Croce sull’Arno, Castelfranco di Sotto, Fucecchio, Ponte a Egola e Santa Maria a Monte che dallo scorso ottobre, dopo una prima fase di lezioni a scuola sul procedimento conciario, stanno svolgendo visite in aziende del territorio. 

“Le visite - dice il vicepresidente Assoconciatori Roberto Giannoni -rappresentano uno dei momenti più attesi dagli studenti, che richiede disciplina nei ragazzi e disponibilità da parte degli imprenditori che li ospitano”. 

Anche in questa, l’ottava edizione di Amici per la Pelle, che ad oggi ha coinvolto circa 4000 famiglie del distretto conciario di Santa Croce sull’Arno, il tema dell’ecosostenibilità resta tra gli argomenti centrali da spiegare agli studenti: in primavera, intere giornate del progetto saranno dedicate all’illustrazione del sistema di depurazione industriale, centrale nelle dinamiche del distretto. Le aziende che hanno ospitato le prime visite sono state le concerie Miura, INCAS, Pegaso, CMC Gruppo Conciario e BCN, oltre ai calzaturifici Poker e Fratelli Vanni. Tra i luoghi visitati dagli studenti anche manovia e conceria sperimentale del Polo Tecnologico Conciario.

“Amici per la Pelle - aggiunge Giannoni - riesce a spiegare la complessità dell’industria conciaria senza risultare pesante per ragazzi così giovani come quelli che frequentano la seconda media. L’entusiasmo che mostrano è una soddisfazione che ripaga l’impegno e gli sforzi che servono a sostenere questo progetto”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità