QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 15° 
Domani -1°10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
domenica 19 novembre 2017

Sport sabato 15 luglio 2017 ore 14:30

Ancora un nuovo volto alla Blukart, arriva Nasello

Ferdinando Nasello

Il giovane atleta arriva da Siena: "La mentalità dell’Etrusca mi ha sempre impressionato. Sono sicuro di poter fare bene a San Miniato"

SAN MINIATO — Il roster della Blukart sta prendendo definitivamente forma; dopo le conferme di Zita, Bertolini, Benites, Giacomelli e Capozio, e i due nuovi arrivi di Chiariatti e Pesaresi, annunciato ieri, il Cda ha annunciato in queste ore l’ufficializzazione dell’accordo con Ferdinando Nasello, in uscita dalla Virtus Siena. 

Il lungo, classe 1995, è un giocatore di grande solidità e fisicità, che alla prima stagione in serie B alla Virtus non ha assolutamente sfigurato, risultando uno dei migliori giocatori al debutto in categoria. Ferdinando ha concluso l’ultima stagione con ben 11.2 di media a partita, con il 47 per cento da due e quasi 7 rimbalzi di media; ma in una statistica è risultato il migliore di tutta la serie B nazionale, infatti è riuscito a concludere la stagione con ben 2.5 palle recuperate a partita, il migliore in tutta Italia. Così l’Etrusca, anticipando la grande concorrenza, si è aggiudicata un giocatore di grandissimo spessore, che sa unire la qualità sotto canestro, all’intensità difensiva, perfetto nell’economia del gioco di coach Barsotti e per la mentalità espressa in campo dall’Etrusca.

"Non ho avuto dubbi dopo che è arrivata l’offerta di San Miniato; nelle ultime stagioni ho affrontato spesso l’Etrusca e sono sempre rimasto impressionato dall’unione di squadra e dalla mentalità espressa - queste le prime parole in biancorosso di Ferdinando Nasello -. Per me questo aspetto è importante: vengo dalla realtà della Virtus Siena, dove giocavamo in una grande famiglia, con grande spirito di appartenenza. Ho scelto San Miniato perché sono convinto di poter trovare un ambiente familiare simile, nel quale posso migliorare al massimo; anche le mie caratteristiche tecniche di giocatore, credo possano essere l’ideale per il sistema di gioco di coach Barsotti e per la mentalità dell’Etrusca. Potrò confrontarmi e migliorare ogni giorno con giocatori che, in questi anni, ho sempre conosciuto da avversari, corretti e leali, come, per esempio, Bertolini, e spero di poter imparare tanto da loro. Ho tante aspettative da me stesso per questa stagione, ma sono sicuro di essere nell’ambiente ideale per diventare un giocatore migliore, e dare un contributo importante per gli obiettivi dell’Etrusca".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca