QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 20° 
Domani 14°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 25 maggio 2016

Attualità martedì 26 gennaio 2016 ore 16:30

Abbandono rifiuti e revisione, è boom di multe

I numeri della polizia municipale nel 2015. Crescono i "furbetti" dell'immondizia e quelli dell'assicurazione individuati con la telecamera

SAN MINIATO — Meno infrazioni e punti decurtati, ma più multe per i cittadini sorpresi ad abbandonare i rifiuti. E' questo il dato più significativo dell’attività 2015 della polizia municipale del Comune di San Miniato presentata stamani in Comune.

Rispetto al 2014 sono diminuiti del 17,51 per cento i punti decurtati (dai 3849 dell’anno precedente, nell’anno appena concluso la cifra si è assestata sui 3174), mentre dal 2009 il calo è stato significativo: -52 per cento. Si riducono del 31,7 per cento anche le infrazioni, con un calo delle sanzioni pari a 50mila euro (566mila euro contro i 617mila del 2014). Diminuiscono del 20% gli incidenti stradali: nel 2015 sono sati 130, mentre nel 2014 sono stati 161.

Dei 1900 verbali emessi durante l’attività di polizia stradale, l’incremento maggiore riguarda i veicoli sprovvisti di revisione, per i quali c’è stato un aumento del 228 per cento, per quelli sottoposti a fermo (+177 per cento) e per quelli sprovvisti di assicurazione (+42 per cento).

“Si tratta di cifre altissime che derivano dall’entrata in vigore della TARGHA 193, la telecamera che segnala in tempo reale veicoli non abilitati alla circolazione (non-assicurati, rubati, sotto sequestro e con fermo amministrativo) – ha spiegato il comandante della polizia municipale Dario Pancanti -. Con questo strumento possiamo effettuare controlli in numero sempre maggiore e soprattutto velocemente, da qui la crescita esponenziale del rilevamento dei veicoli non in regola”.

Incrementano molto anche le sanzioni per reati di tipo ambientale. Rispetto al 2014 c’è stato un aumento del 47 per cento (260 sanzioni), per un accertamento complessivo di circa 133mila euro. Di questi ben 111 riguardano la non osservano del corretto smaltimento dei rifiuti, mentre nel 2014 erano stati 57 (+48,6 per cento).

“Devo constatare che questo è il dato più preoccupante – spiega il sindaco Vittorio Gabbanini -. Nonostante l’intensificarsi dei controlli, il passaggio al ‘porta a porta’ ha determinato un fisiologico momento di assestamento che, però, non diminuisce per come speravamo. I casi di abbandono sono veramente troppi; purtroppo di fronte all’inciviltà di certi soggetti anche l’attività di controllo non riesce ad essere un vero deterrente. Molti non si scoraggiano nemmeno quando ricevono i 500 euro previsti dalla legge per questo tipo di reato, perciò l’amministrazione comunale prosegue facendo appello ai cittadini affinché denuncino chi abbandona rifiuti, in modo da tentare di arginare questo fenomeno”.

Tra le attività di polizia amministrativa si registra un +79 per cento per le autorizzazioni all’utilizzo del suolo pubblico e +44 per cento per quelle di carico e scarico, mentre dai controlli effettuati alle attività commerciali non è emersa alcuna irregolarità. Ad aumentare sono le attività di Polizia Giudiziaria, in particolar modo per il numero crescente di denunce ricevute al Comando e per le attività delegate da altre forze dell’ordine. “Tra queste attività rientrano anche le due denunce contro ignoti che abbiamo presentato a seguito degli atti di vandalismo che hanno seriamente compromesso l’opera ‘Restiamo umani’ di Stefano Tonelli e ‘Non è vero ma ci credo’ di Christian Balzano “, precisa il comandante.

“Come si può tradurre da questi dati, l’attività della polizia municipale è variegata e fondamentale per tutto il nostro territorio – dichiara il sindaco -. Mentre le cifre che riassumono il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti devono imporci una riflessione, quelle sull’utilizzo delle nuove tecnologie ci aiutano invece a svolgere un intenso lavoro di prevenzione, riassumibile nel dato che vede diminuire sensibilmente il numero di incidenti stradali. Rinnovo quindi il mio invito alla cittadinanza affinché prevalga il senso civico, nel rispetto dell’ambiente in cui viviamo”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Attualità