QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 10°13° 
Domani 20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 22 settembre 2017

Attualità giovedì 13 luglio 2017 ore 07:00

Il sindaco metti i paletti agli acolici

Limitato il consumo e la vendita delle bevande fino al 13 agosto. La misura vuole essere un'azione al contrasto dell'abuso di sostanze alcoliche

MONTOPOLI VALD'ARNO — Dal 14 luglio al 13 agosto 2017 è in vigore nel Comune di Montopoli in Val d'Arno l'ordinanza del sindaco che va a limitare gli orari di vendita di bevande alcoliche e superalcoliche per il consumo su aree pubbliche o private a uso pubblico dell'intero territorio comunale.

Tale misura, adottata anche da altri comuni della Provincia di Pisa, vuole essere sia una azione al contrasto dell'abuso di sostanze alcoliche, che una manovra per contrastare, sia in tempo ordinario che in occasione di manifestazioni pubbliche, la dispersione sul suolo pubblico di vetro (bottiglie, bicchieri) e lattine per la tutela della sicurezza pubblica nonché per la salvaguardia del decoro e dell'igiene.

Nel dettaglio i divieti imposti e le modalità di applicazione:

Il divieto di vendita di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione su tutto il territorio comunale dalle 20 alle 7 del giorno successivo da parte di esercizi di commercio al dettaglio in sede fissa; altre attività che vendono, in base ad un atto abilitativo di commercio al dettaglio in sede fissa, bevande alcoliche di qualsiasi gradazione; esercizi di somministrazione di alimenti e bevande nella modalità di vendita di asporto che non si applica: alla somministrazione assistita, che potrà essere esercitata, nei limiti previsti dalla legge, dagli esercizi abilitati alla somministrazione di alimenti e bevande, purché all’interno dei locali stessi; al consumo effettuato, all’interno delle strutture ricettive abilitate alla somministrazione interna, da parte dei propri clienti. Il divieto di vendere, somministrare o cedere a terzi, a qualsiasi titolo bevande ed alcolici in bottiglie e/o bicchieri di vetro, plastica e/o contenitori di latta, fuori dai locali pubblici, su aree pubbliche e su aree private ad uso pubblico;

Agli stessi è consentita, nel rispetto delle norme sopra richiamate e nella fascia oraria di apertura al pubblico dell’esercizio, la somministrazione di bevande e alcolici in contenitori e bicchieri di vetro esclusivamente all’interno dei propri locali, mentre potranno vendere le bevande previa spillatura (alla spina) o mescita in bicchieri di carta o plastica

L'Ordinanza impone agli esercenti un’accurata pulizia degli spazi antistanti (inclusa strada e marciapiede) delle aree utilizzate per gli allestimenti esterni con tavoli e sedie, rispettando le regole per i rifiuti della raccolta la differenziata ed il divieto , a carico di chiunque, di abbandono dei rifiuti sul
suolo pubblico o aperto al pubblico. 

Per la violazione degli obblighi e dei divieti sarà applicata una sanzione amministrativa pecuniaria ( snella misura stabilita in Ordinanza) mentre nei casi di recidiva o se la violazione determina grave pericolo per la sicurezza urbana o per la quiete pubblica, può essere disposta l’immediata sospensione dell’attività per un periodo da tre (3) giorni a venti (20) giorni. 

L'Amministrazione Comunale monitorerà l'impatto di tali misure sul territorio, al fine di valutare eventuali modifiche ed integrazioni nell'interesse di tuttia la cittadinanza.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Sport

cuoio