QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 21° 
Domani 12°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 25 maggio 2016

Attualità mercoledì 03 febbraio 2016 ore 17:00

S'accende la polemica sull'espansione di Conad

Le spiegazioni del sindaco Giovanni Capecchi e la richiesta di visione degli atti da parte del gruppo consiliare di opposizione "Progetto Insieme"

MONTOPOLI IN VALDARNO — Si discute, si polemizza sulla vicenda legata all'espansione di Conad nella zona industriale di Fontanelle.

Oggi si registrano due interventi sull'argomento. Uno del sindaco Capecchi che spiega come intende muoversi per il prossimo futuro e uno del Gruppo Consiliare Progetto Insieme che chiede ufficialmente al Comune di visionare gli atti. Nello specifico:Tavole di progetto; Autorizzazioni all'attività e all'ampliamento del sito; Pareri degli enti coinvolti a livello sovracomunale; Studi sulle ricadute economiche stimate; Studi di sostenibilità territoriale, per quel che riguarda in particolare i volumi di traffico, e l'impatto ambientale che si andrà a produrre soprattutto nell'area dello svincolo per la Fi-Pi-Li.

Dice il sindaco Giovanni Capecchi: "Premettendo che tale intervento, una volta realizzato, sarà positivo sia per l’economia locale che per l’Ente che ho l’onore di rappresentare, voglio sottolineare il fatto che andrà a sanare almeno due criticità che negli anni sono divenute insostenibili: la viabilità e i parcheggi. Infatti la situazione caotica dei mezzi pesanti sia in sosta che in movimento fino a oggi è stata sotto gli occhi di tutti con conseguenze pesanti sia in termini di pericolosità che di degrado della Z.I. stessa".

Ma per chiarire "meglio occorre fare un po’ di cronistoria: in data 13 novembre 2015 Conad ci ha presentato una richiesta di realizzazione di un volume tecnico per l’automazione dei processi d’immagazzinamento. Come tutti certamente sapranno, le autorizzazioni o concessioni per interventi di sviluppo economico o interventi di edilizia privata previsti dal piano regolatore sono valutati dagli uffici competenti (Suap e Urbanistica) in via esclusiva e autonoma, verificando labrispondenza alle norme generali e locali, senza valutazioni da parte di altri organi. Pertanto questa richiesta, completa di tutti i documenti necessari, è stata ritenuta conforme al regolamento urbanistico ed alle norme generali ed è seguito, come atto dovuto, il rilascio del relativo permesso a costruire".

"A seguito di tutto ciò e in base a quanto detto in premessa - rileva il sindaco -  ho ritenuto opportuno e utile richiedere a Conad un piano d’intervento globale che andasse a sanare tutte quelle disfunzioni che fino a oggi l’area ha presentato. Conad ha risposto con una proposta di massima, recependo le nostre istanze e programmando ulteriori interventi di carattere urbanistico ed ambientale. A questa ipotesi preliminare dovrà seguire un progetto vero e proprio di piano particolareggiato con tutti gli elaborati (impatto acustico, inquinamento atmosferico, fattibilità geologica ecc.) analisi e verifiche previste dalle leggi vigenti che saranno attentamente valutate, al momento presentato solo in maniera parziale. Nell’esame di tutto ciò sono previsti i necessari passaggi negli organi costituiti (Consulte di Frazione, Commissioni consiliari) per poi inviare il tutto al Consiglio Comunale. Quindi le occasioni di confronto e dibattito politico e con i cittadini saranno notevoli e diverse, è solamente necessario aspettare che gli eventi maturino".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport