QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 17°26° 
Domani 17°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
lunedì 23 luglio 2018

Attualità venerdì 06 luglio 2018 ore 08:46

Una torre panoramica lungo la via Francigena

Approvato il progetto definitivo con le modifiche richieste dalla Soprintendenza. Il sindaco: “Nuova opportunità di crescita e sviluppo del turismo”



FUCECCHIO — Un nuovo punto panoramico ma anche un nuovo punto di partenza per lo sviluppo delle potenzialità attrattive e turistiche del centro di Fucecchio e del parco Corsini, il polmone verde della città. E’ quello che nascerà grazie al consolidamento e alla realizzazione di una scala e di alcune balconate nella Torre di Mezzo, una delle torri medievali presenti nel parco che diventerà così anche un luogo di aggregazione, dove sarà possibile anche organizzare esposizioni, oltre che fungere da richiamo per il crescente numero di pellegrini che attraversano il centro lungo il tracciato della Via Francigena. 

Il progetto finale si differenzia da quello iniziale, nato da una tesi di laurea in architettura, per le modifiche richieste dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio e che prevede un costo di realizzazione di circa 430 mila euro, 138 mila dei quali finanziati dalla Regione Toscana grazie alla partecipazione del Comune di Fucecchio al bando per le città murate.
L’intervento prima che una valenza turistica ha però una valenza conservativa del bene: la torre infatti verrà consolidata da un punto di vista sismico e l’intera area circostante sarà bonificata da eventuali residui bellici visto che il parco fu bombardato durante la seconda guerra mondiale. 

Il progetto, in pratica, prevede l’inserimento all’interno della torre di un corpo realizzato con elementi acciaio che permette di salire fin sulla sommità dove sarà possibile ammirare le colline circostanti e la pianura del Valdarno. Le torri torneranno, in un certo senso, alla loro funzione originaria, come punti di avvistamento fondamentali per le strategie difensive. Il progetto prevede anche la predisposizione per un ascensore che potrà essere inserito in futuro.
Attraverso questo intervento, sintetizzando, si otterranno tre importanti risultati: la completa accessibilità alla struttura e al panorama che si può godere dalla sommità, il miglioramento sismico dell’intero edificio, la salvaguardia della torre dagli effetti degli agenti atmosferici grazie alla copertura che verrà inserita.

“E’ un intervento – spiega il sindaco Alessio Spinelli – che va a valorizzare lo stupendo patrimonio storico e architettonico del nostro centro cittadino, rendendo fruibile una delle torri medievali del parco che hanno quasi otto secoli di vita. L’intervento è un altro dei punti del programma di mandato che andiamo a realizzare e che pian piano cambierà Fucecchio, come è già successo con la torre a fianco del Palazzo della Volta, con lo sviluppo dell’ospedale e con la riqualificazione di Piazza Montanelli che inizierà tra poche settimane, e con tanti interventi che abbiamo realizzato in questi 4 anni come la nuova rotatoria alla Ferruzza, alcune strutture sportive, piste ciclabili e altro. Tutte realizzazioni che migliorano la nostra città per i cittadini e che la rendono maggiormente attrattiva per i visitatori. Non si tratta di opinioni, sono fatti concreti: basti vedere il numero di strutture ricettive che in questi ultimi anni sono nate in centro e nei dintorni o il numero di pellegrini che transitano lungo i percorsi storici che fanno tappa a Fucecchio”.

“Questa scelta dell’amministrazione comunale – aggiunge l’assessore al Turismo Daniele Cei – si inserisce in una strategia che stiamo portando avanti fin dall’inizio del nostro mandato e che ha visto Fucecchio recuperare il suo ruolo centrale lungo i cammini storici. Da luogo marginale siamo divenuti in breve tempo un punto di riferimento riconosciuto ufficialmente. Fucecchio è stato scelto dalla Regione come comune capofila per la via Francigena in Toscana, al pari di Siena, Lucca e Pontremoli; Fucecchio è divenuto comune capofila in Toscana per il progetto di sviluppo delle vie Romee che dal nord est conducono i pellegrini a Roma e che proprio a Fucecchio incrociano la Francigena; Fucecchio è il punto di partenza per la via Etrusca che attraversando Firenze conduce fino a Fiesole. Abbiamo lavorato seriamente per vederci riconosciuto un ruolo che fino a qualche anno fa non era nemmeno immaginabile”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca