QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 10° 
Domani -1°8° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
lunedì 05 dicembre 2016

Attualità lunedì 14 marzo 2016 ore 16:00

Tanta gente agli incontri sulla meningite

Un momento di un incontro

Sale piene alla Fondazione I Care e all'ex scuola di Massarella. Il sindaco Spinelli: "Vaccinarsi è fondamentale per ridurre la diffusione”

FUCECCHIO — Grande successo di pubblico per gli incontri informativi sulla meningite che sisono tenuti la settimana scorsa, uno alla Fondazione I Care promosso dallo Spi Cgil e l'altro all'ex scuola di Massarella promosso dalla contrada, dal circolo Stette Martiri, dalla Polisportiva Massarella, dalle associazioni Il Padule e Le Stanze sul Padule e dalla Pieve di Santa Maria.

Anche in seguito al recenti casi che si sono verificati sul territorio, c’è stato grande interesse da parte della popolazione ad ascoltare le indicazioni che sono venute dal dottor Gabriele Mazzoni, direttore del Dipartimento di Prevenzione di Empoli dell’Asl Toscana Centro, dal sindaco Alessio Spinelli e dal dottor Fabio Gargani, pediatra di famiglia e referente per le vaccinazioni FIMP-ASL. All’incontro di ieri sera era presente anche Antonio Perulli dell’associazione Stop alla Meningite.

Il messaggio scaturito dalle due assemblee è ovviamente quello di seguire le indicazioni delle istituzioni sanitarie e di provvedere a informarsi con i medici di famiglia per prenotare la propria vaccinazione.

“Come responsabile della salute pubblica del territorio comunale – ha dichiarato il sindaco Spinelli – mi sento di dire che, sulla base delle indicazioni ricevute dalla sanità regionale e nazionale, pur non trattandosi di una situazione allarmante è opportuno che le persone siano consapevoli che la concentrazione di casi di meningite nella fascia centrale della nostra regione può essere contenuta soltanto attraverso la vaccinazione. Ovviamente le persone non devono farsi prendere dal panico ma attendere tranquillamente il proprio turno per essere vaccinati. Visto che i casi di questa infezione si verificano soprattutto nei periodi freddi è opportuno vaccinarsi per arrivare preparati al prossimo inverno”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Politica