QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi -2°10° 
Domani -4°6° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 07 dicembre 2016

Attualità martedì 12 gennaio 2016 ore 19:00

Sicurezza, più di cento all'incontro pubblico

Grande partecipazione e interesse per l'iniziativa rivolta agli anziani organizzata dal Comune e dalle forze dell'ordine locali

FUCECCHIO — Fa il pienone l'incontro pubblico, rivolto soprattutto agli anziani, sul tema della sicurezza promosso dal Comune insieme allo Spi-Cgil, all'Auser e alle forze dell'ordine.

All'iniziativa, che si è svolta nel pomeriggi di ieri alla Fondazione I Care, c'erano circa un centinaio di persone.

I cittadini intervenuti si sono dimostrati molto interessati ai consigli che sono arrivati dalle forze dell’ordine per evitare di rimanere vittime di truffe e raggiri, a dimostrazione del fatto che il tema della sicurezza è particolarmente sentito in questo momento.

All'incontro hanno pertecipato il sindaco Alessio Spinelli, l’assessore alla polizia municipale  Alessio Sabatini, il capitano della compagnia carabinieri di Empoli Giorgio Guerrini, il maresciallo della stazione dei carabinieri di Fucecchio Pietro Pirina, il comandante della polizia municipale dell’Unione dei Comuni dell’Empolese Valdelsa Annalisa Maritan e il comandante territoriale di Fucecchio Roberto Dini.

Nell’occasione lo Spi-Cgil ha distribuito anche il proprio opuscolo informativo relativo alla campagna Io non ci casco che consiglia alcuni specifici accorgimenti per evitare le truffe e segnalare tempestivamente alle autorità competenti eventuali comportamenti sospetti.

“Gli anziani – ha detto il sindaco Spinelli – hanno un ruolo molto importante nella nostra società anche in relazione al tema della sicurezza. Spesso rappresentano i nostri occhi sul territorio perché sono presenti nei luoghi di socializzazione, sulle strade, all’uscita delle scuole. Sono una risorsa preziosissima che dobbiamo tutelare dai malintenzionati perché purtroppo le persone della terza età rappresentano anche una delle fasce più deboli della popolazione. Questi incontri che organizziamo periodicamente a Fucecchio e nelle frazioni ci aiutano anche a ricordare che lo sforzo per non lasciarli soli deve essere massimo. La volontà delle istituzioni è quella di garantire la sicurezza dei cittadini con un maggior presidio del territorio e con più informazione. L’incontro di ieri è stato veramente un grande successo e per questo ringrazio le forze dell’ordine presenti e gli organizzatori, in particolare Patrizia Rosati dello Spi-Cgil e Isidoro Lipira dell’Auser”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità