QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 19°29° 
Domani 16°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
sabato 25 giugno 2016

Attualità sabato 30 gennaio 2016 ore 15:00

Cinquecentomila euro per migliorare le strade

La giunta Toti ha approvato un progetto per rimettere in sesto alcune vi del territorio. Ecco quali

CASTELFRANCO — Via dei Tavi e via delle Confina. Sono queste le strade dai principali interventi che fanno parte di un più generale progetto di risistemazione delle vie approvato di recente dalla giunta Toti e basato su considerazioni legate allo stato di conservazione della strada e al traffico veicolare sopportato.

In via dei Tavi, che complessivamente misura circa 1,6 chilometri, è stato preso in considerazione un tratto di circa 900 metri che risulta essere in un pessimo stato di conservazione, dove si procede alla scarifica completa del tappetino di usura, e del sottostante binder, limitatamente alle zone più ammalorate, successivamente sempre in questi tratti sarà ripristinato lo strato di collegamento e di seguito, sarà steso nuovamente, per tutta la larghezza della strada e limitatamente alla lunghezza presa in esame, il tappetino di usura.

Lungo via delle Confina è la strada di confine con il territorio comunale di Santa Croce sull'Arno, si snoda al limite della zona industriale del Macrolotto ed è usata essenzialmente quale accesso a quest'ultima, e quindi soggetta ad un notevole passaggio di mezzi pesanti. Il tratto interessato dall'intervento è quello compreso tra l'imbocco dalla strada provinciale Francesca Bis e via dei Campi Alti, ossia quello maggiormente sollecitato dal traffico stradale che ne ha causato il cedimento della massicciata e quindi della sovrastante pavimentazione in bitume. L'intervento prevede una nuova asfaltatura dopo aver effettuato dei risanamenti.

Altri interventi minori sono previsti su via Ulivi, via Togliatti e via del Confine.

Via Ulivi è la strada di accesso alla frazione di Villa Campanile provenendo dalla Strada Provinciale Romana-Lucchese e, quindi, un tratto altamente trafficato; attualmente versa in un cattivo stato di conservazione a causa sia del traffico veicolare che della vetusta. L'intervento prevede altresì la tombatura di un tratto di fossa campestre e la rifilatura dei cigli laterali presenti nel primo tratto con relativa sbanchinatura. Nel tratto finale dove inizia il centro abitato di Villa Campanile è previsto il recupero di un piccolo tratto di marciapiede attualmente danneggiato, oltre ad una sistemazione complessiva delle varie zone della strada. Sono, inoltre, previsti interventi puntuali di risanamento in via del Confine, (all’altezza delle intersezioni con le vie Nencini e Togliatti, nonchè nel tratto prospiciente il cimitero).

“Con questo progetto interveniamo concretamente in situazioni assolutamente critiche per migliorare la sicurezza di quanti transitano in queste strade. Via delle Confina è un collegamento con la nostra zona industriale, e via dei Tavi è presa a riferimento dai tanti che la percorrono durante il giorno - commentano il sindaco Gabriele Toti e il vicesindaco Lida Merola – aggiungendo che Via Ulivi è il collegamento di Villa Campanile con la Romana Lucchese: proprio in questo tratto operiamo anche con un ampliamento della strada. E’ un dato che colpisce. A fronte di questi interventi dobbiamo pagare quasi 90 mila euro di iva. In pratica è un costo secco: quanto dobbiamo trasferire allo stato per fare i lavori. Senza possibilità di recuperare niente a differenza di quanto accade per le aziende private”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Attualità

Attualità